Buon vecchio Monte Fuji!!!!

 

Nei momenti difficili penso che almeno 1 volta nella vita tutti abbiano avuto il desiderio di teletrasportarci in un luogo lontano dai dolori, avversità e contrarietà della vita per raggiungere la pace e la calma. A me ormai capita spesso da gennaio di desiderare di andarmene per una settimana da sola o con la figlia in Giappone. Ma chissà perché il luogo che istintivamente mi attira è il Monte Fuji.

Vi mostro qualche foto e poi ditemi se non ho ragione…

 

 

 

Se potessi SUBITO ci andrei…

 

 

 

Questa foto poi trovo che sia, per i colori, assolutamente meravigliosa!!!!!!!

 

Ma anche innevato rimane una meta…di pace.

 

Se vi interessa le foto le ho trovate qui:

http://www.fujisan-3776.jp/english/gallery/gallery.html#winter

 

Visita al Monte Fuji. 「富士山に」

Non so se sia il tempo a influenzarmi ma…l’avvento della primavera, la temperatura in aumento e il rinascere della natura mi hanno messo voglia di creare questo post!

Del monte Fuji ne avevo già parlato tempo addietro ma avendo un po di nostalgia del Giappone, tra tutte le foto che ho a disposizione, ho scelto quelle che potete vedere. Ormai sembra tutto un ricordo lontano, quasi un sogno…ma io so che non è un prodotto della mia mente. Riguardando le foto scattate assieme a Kanako chan e ai suoi genitori la voglia di teletrasportarmi lì è stata ed è forte!!! E’ già passato quasi 1 anno da allora…

Mi ricordo che la gita in questo bel posto ce la siamo fatta in macchina, per un bel tratto di strada ascoltavo la mamma di Kanako intonare tutta una serie di canzoncine tradizionali, a lei insegnate da sua madre, riguardanti il monte Fuji e non solo. La signora però non possedeva una vocina da usignolo per cui le canzoni uscivano fuori dalla sua bocca più come dei lamenti…ma è proprio per questo motivo che le lacrime mi uscivano dagli occhi, a suon di ridere. Con Kanako che la implorava di smetterla, le diceva che era troppo stonata e io infame che la incitavo a continuare. Che divertimento!!!!

Tra risate varie all’improvviso scorgo da lontano il monte Fuji avvolto da un manto di nuvole. Ehhhhhh!!!!! Che roba!!!! Fino ad allora lo avevo visto solo in immagini tratte da Gooooogle per cui vedermelo dal vivo è stata un’emozione. Per accedere al monte si deve pagare un biglietto e fatto questo, sempre in macchina, abbiamo proseguito fino ad arrivare a 2.000 e passa metri. Qui trovammo una marea di gente, in prevalenza giapponesi, che si apprestavano a scalare il sacro monte e se devo dire la verità non gli ho invidiati per nulla…dato che la scarpinata che gli attendeva non era di sicuro ne semplice ne veloce. A parte i pazzi scalatori, il posto dove avevamo parcheggiato era l’ultimo avamposto raggiungibile via macchina, da qui si poteva ammirare il cucuzzolo innevato del monte, dilettarsi nell’acquisto di souvenir o visitare il bel tempietto.

monte fujiMaruchan al monte fuji

tempio al monte fuji

monte fuji 1

monte fuji 3

Il suddetto tempio è piccino ma merita di essere visitato!! Inoltre il panorama che di può ammirare alle spalle del medesimo…è assolutamente unica.

La fresca brezza che tirava, l’aria di montagna che entrava nei polmoni, l’atmosfera mistica che aleggiava metteva il buon umore e la voglia di ritornare verso casa si riduceva ad ogni istante. Ma di fronte a spettacoli del genere, in compagnia di persone tanto amabili ma…come può mancare l’Italia???!!! Il bello è che non manca per nulla ma come ogni viaggio, che per definizione ha un inizio e una fine, si può solo imprimere nella memoria e nella memory card della macchinetta digitale tutto quello che si riesce e sperare di poter assistere allo stesso spettacolo altre volte, nel tempo futuro.

Mi auguro di aver scelto le foto che più possono aiutarvi ad immaginare il luogo e le sensazioni che può suscitare…

Come chicca finale di questa visita al monte Fuji, interrotta da l’innalzarsi del brutto tempo (che iella!!), ci fu l’incontro ravvicinato con il dessert. Mmmmm!!!!! Nel piccolo konbini dei souvenir, in un angolino, giacevano in fila come tanti soldatini dei piccoli monti Fuji fatti di pasta dolce (molto simile a quella dei meron pan) spruzzati di cioccolato e zucchero….visione idilliaca!!!! Se fosse stato per me ne avrei comperati un bel po ma essendomi stato offerto dai genitori di Kanako mi sono dovuta accontentare di un singolo pezzo…ancora tiepido…morbido…si scioglieva in bocca…buonooooo. Insomma me lo sono divorato in qualche boccone e ora, ripensandoci, me ne ciuccerei un’altro.

Tutti questi sono i  miei ricordi. Ricordi che stanno lì, dentro alla mia testa e il mio cuore. Spero con tutto l’anima di poterci tornare un giorno, assieme alla mia piccola bambina e augurarmi che anche lei possa amare questa terra tanto lontana. Per ora lei sta nel pancione ma una volta nata…assieme ci torneremo! Parola di..Maruchan!!!!!

monte fuji 4monte fuji 5

monte fuji 6

monte fuji 7

il dolce del monte fuji

Dal Giappone con amore… 「日本から恋に。。。」

 

Oggi dò spazio solo alle immagini…  ^__^)

fujiyamafujiyama al tramonto

 

 

 

 

 Monte Fuji 

 composizioni floreali in giappone

 

 

 

 

Matsuri che si tiene ad Yokohama e dove vengono create, con petali di fiori, immagini di vario genere. Belle vero?!!!

 

2009.横浜2009.5 横浜

al tempio a capodanno

 

Il fiume di pensone che si riversano al tempio la mattina di Capodanno.

Foto di _Kanako_

 

 

 

meron pan

meron-pan

 

Meron pan (semplice e al cioccolato).

Foto di _Yuki_

 

 

 

 

 

 

 

matrimonio 1 giappone

E per chiudere in bellezza, torta di matrimonio tutta giapponese…

Foto di _Hidenori_

Il monte Fuji 富士山


Eccomi qui!!! Pronta ed operativa nel nuovo blog per mostrarvi le bellezze del Giappone. ^.^) Non sò perchè oggi mi sia venuta voglia di mare, di azzurro e anche di montagna ma incominciare parlando del caro Fujiyama mi è sembrata una bella idea. Queste immagini sono stupende e fanno venir voglia di prendere l’aereo e di andarci subito!!!! Tutti conosciamo il Monte Fuji, è il simbolo del Giappone e non a caso è stato scelto. Devo dirle la verità che fino ad ora non ho mai avuto la possibilità di andarlo a visitare ma giurin giurello, la prossima volta ci vado di sicuro…fosse anche inverno con metri di neve e Yeti nei dintorni (ance se lo Yeti non ha nulla a che spartire con il Giappone…^.^)!!!
In televisione o nei giornali non troviamo solo la dicitura “Monte Fuji” (anche se, in verità, il Fuji è un bel vulcano!), ma spesso possiamo trovare “Fujisan” oppure “Fujiyama”. Per chi conosce il giapponese questi 3 nomi hanno lo stesso significato ma non penso che tutti ne conoscano il significato.  Il kanij 山 secondo la lettura kun si legge “yama”, secondo la lettura on diventa “san” main ogni caso  in giapponese il significato è generalmente ( san si può usare assieme ad altri kanji per cui il significato cambia radicalmente) quello di  montagna e così al posto di dire Monte Fuji si può dire Fujiyama o Fujisan.
Da Tokyo bisogna prendere lo Shinkansen e farsi 3 orette circa di treno. Ma con esso non si arriva direttamente sotto i piedini del signor Monte, è necessario prendere altri treni (o anche autobus, mi sembra) locali per arrivarci.Il Fuji può essere scalato ma solo 3 mesi all’anno, per i restanti mesi la scarpinata verso l’alto è un’idea malsana e non la consiglio.Il cucuzzlo del monte è sempre ricoperto di neve e osservarlo in ore diverse della giornata, sfruttando la luce dell’alba o del tramono, lo rendono ancor più suggestivo.Il nostro caro monte si trova adiacente a Shizuoka, dove abita il mio amico Teru. Devo dire, e posso ben immaginare, che lo spettacolo che ogni giorno ti circonda non sia affatto male. Cosa ne dite, vi ho fatto venire voglia di montagna?!!!!