La poesia “haiku”.  「快苦」

 

 

L’haiku si rifà, essenzialmente, allo spirito giapponese. La semplicità della sua struttura riproduce infatti componenti tipiche della mentalità giapponese […].  Solo quando l’autore è immediato e naturale, la composizione acquista il suo valore e il lettore può goderne. Ci si deve calare nella realtà, contemplandola come un processo, una seie di eventi estremamente fluidi […].  L’haiku rivela uno specchio vuoto. Si inscrive nello spazio senza simbolizzare nulla, e senza la pretesa di avere un significato. E’ un’immagine opaca, priva di riflessi […].

Tratto da “Haiku”, prefazione di Leonardo Vittorio Arena.

foglie rosse 

Ammalandosi, in viaggio,

i sogni vagano, sospesi

in una landa desolata.

[Tabi ni yade

yume wa kareno wo

kakemeguru.]

 

Da ogni dove,

fiori di ciliegio entrano

nel lago Nio.

[Shihou yori,

hana fuki irete

nio no umi.]

 

Vado verso Kyouto,

in una parte del cielo –

nuvole di pioggia.

[Kyou made wa

mada hanzora ya

yuki no kumo.]

 

La quercia

sembrava non curarsi

dei ciliegi in fiore.

[ Kashi no ki no

hana ni kamawanu

sugata kana.]

 

Per tutto il giorno,

cantare a squarciagola,

ma l’allodola fa di più!

[ Nagaki hi wo

saezuri taranu

hibari kana.]

 

Pioggia primaverile –

il tetto sgocciola,

mentre il vespaio scivola.

[ Harusame ya

hachi no su tsutou

yane no mori.]

Autore: Bashou ( 1644 – 1694 ).

kyoto11

Vi racconto una storia… 「皆さんに物語を語る。。。」

 

 

tera

Questa è la storia di 寺 “tera” (il tempio)。

Tanto tempo f’a’ 寺 non era soltanto un luogo di culto ma aveva un peso rilevante nella vita quotidiana delle persone.  Questo lo si comprende osservando i kanji che nella lingua giapponese sono composti al loro interno dal segno rappresentante per l’appunto il “tempio”.  持 (radicale del verbo “motsu ” 持つ cioè “avere, tenere in mano qualcosa” ) è composto da 2 kanji, il secondo ormai ben lo conosciamo mentre il primo indica il “potere” e non a caso, in passato, il tempio possedeva un grande potere. 侍 si legge “samurai”  ed è costituito da 人 “hito” (persona) nella sua forma contratta e difatti i primi samurai nacquero proprio per proteggere i templi. Successivamente questa casta di guerrieri prese  strade differenti da quella iniziale ma quella appena narrata riguarda la loro esatta origine. In  待つ “matsu” (aspettare) troviamo il radicale di 行く cioè del verbo andare e non a caso nel corso delle giornate le persone si riunivano per parlare non in piazza ma nel grande giardino o spazio antistante a  ogni tempio. Infine abbiamo  時 ”toki” (tempo) nel qual caso è  presente il kanji 日 “hi” (giorno”).  Svariati kanji che possiedono significati diversi ma tutti derivano da un’unica grande storia, quella legata all’antica vita del Tempio.

Storiella narrata da Midori sensei.

tempio di asakusa 5

Come imparano la lingua i bimbi giapponesi…  日本の子供はどうやって日本語を習う。。。

Nelle televisioni giapponesi c’è un signore un pò particolare che si è dedicato a fare programmi per bambini. Codesto signore che si fà chiamare Konishiki in verità non è giapponese, se non mi ricordo male dovrebbe essere hawaiano di nascita, ma da molto tempo vive in Giappone e si dedica a questo tipo di programmi:

Immagine anteprima YouTube

Questo video, con tutti i bimbi vestiti da animaletti, è dolcissimo!!  #^_^#)  Il titolo è 私と小鳥と鈴と, in roomaji diventa “Watashi to kotori to suzu to” e significa “Io, l’uccelino e il sonaglio”, difatti nel video l’uccellino e il sonaglio ci sono. ^^  Il ritornello che sentite è questo “Minna chigatte, minna ii” cioè Tutti sono diversi e tutti vanno bene insomma un canto rivolto  al rispetto verso chi è diverso.

 

Immagine anteprima YouTube

Con questa canzoncina altrettanto dolce vi imparate le parti del corpo!!!  ^___^

 

Immagine anteprima YouTube

E con stà bomba vi imparate i nomi di tutte le verdure!!!!!!! E’ una figata!!!!! すごいね。

Maruchan ha imparato i suoi primi 500 kanji!!  マルチャンは漢字が一番目500を覚えましたよ。

Eh!!! Ehh!!!! Maruchan è arrivata al numero 500, e forse ne sà anche un pò di più ma preferisco arrotondare in difetto… ^.^
Dopo 1 anno e 10 mesi sono riuscita a terminare il primo dei 4 libri di kanji esistenti, libri che contengono i caratteri necessari per apprendere la base della lingua giapponese. Non sò se l’ho mai scritto prima ma , secondo i giapponesi, per saper leggere senza troppo difficoltà un quotidiano è necessario conoscere 2.000 kanji.
La prima volta che ho letto questa cosa ho fatto un colpo…come??!!!!! 2.000 Kanji???!!! Ehhh?????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Non sono tanti ma DI PIU’ DI TANTI!!!
Ma polemizzare su questo punto è poco signifivativo, se bisogna saperne 2.000 con il tempo la matta Maruchan se li impara TUTTI…Tra 5 secoli avrò terminato (ecco la vita immortale a cosa serve in realtà…!!) ma intanto la buona volontà e un pizzico di follia io ce lo metto.
Da ieri ho incominciato il volume n.2 con i successivi 500 kanji…chissà quando riuscirò a terminarlo (lo devo ancora iniziare e già penso a quando avrò studiato tutto…mica bene và!!). Negli altri 2 volumi ci sono i restanti 1.000 ma…io non gli ho ancora acquistati, adesso che me ne torno lì di sicuro supplisrò a questa mancanza.
Quanto sono indietro con gli studi…penso spesso. Ma lavorando, avendo una casa e tutto il resto di più non mi è umanamente dato: forza e coraggio Maruchan!!!!!

Il bello della storia è che non ho soltanto giapponese da fare ma per settembre DEVO dare almeno 1 esame all’università, 1 anno che sono iscritta e non sono riuscita a combinare un piffero…troppe cose da fare e il giorno ha solo 24 ore, troppo poche…
Comunque sia ho iniziato a preparare, o meglio a leggere, i libri su Dante Alighieri. Non che straveda per lui ma in 3 mesi circa dovrei farcela a studiare tutto. Tra i vari libri ho questo che vedete, scritto in modo fluido e lineare (per fortuna…), facile da capire, poi ho come testo di Dante “La vita nova” e altre dispense che devo ancora acquistare.
Bè, le cose da fare in quest’estate 2009 non mi mancano!! Se poi aggiungiamo tutti i punti in sospeso che ho nella mia vita personale e che devo fronteggiare prima della partenza…il tempo volerà! Non sò se in bene o in male ma l’importante è partire con il cuore un pò leggero e la consapevolezza che almeno ho tentato di appianare od affronare i dispiaceri e problemi che mi affliggono…
E voi, come le passerete queste vacanze?!!!!
**************** ******************

皆さんこんにちは!!お元気ですか?私は元気ですから一年間10ヶ月後で500漢字を覚ってだから本当にうれしかったですよ。外国の言葉を勉強する時文法とか話言葉とか書き言葉があります。そして、日本語は英語より本当に違うなぜなら東洋の国には感じがあります。私の世界は感じがないので始め感じの本を見たときときときしました。。。何も分かりませんでした。今漢字の勉強がいちばんです!!文法はもっとたいくつなことですと思いますね。これからまだ1500漢字を覚えっているのでマルチャンはがんばりますね。遅かれ早かれ全部の漢字分かりますといのっていますね。

でも私は外のことを勉強しなければなりません。じゃ~、東洋言語の大学のことがあるけれども仕事でたびたび時間がありませんでした。夏はマルチャンは大学で試験がひとつだけ受けたいです。でも私の夏は早く過ごしていましたので今回試験の本を見なくてはなりません。一番試験はイタリアの文学なので「ダンテAlighieri」の本を覚えてしまいますね。手を貸して!!!マルチャンは夏にもすごくことがあるので。。。も一度。。。がんばるよ!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!^.^)/

Mi sono decisa…!! *watashi wa kettei shimasu yo*

Niente immagini dolci e morbidose…
quest’oggi vi lascio con questo monito
oscuro!!!!! Haaa, HAAA,..!! (sarebbe
una risata sadica!!!)
Tutta questa scena per comunicare
(poveretta mè, la verità è che sono
tanto stanca e il mio cervello si è
perso non sò dove…)che ho deciso
come sfruttare il mio secondo blog
“La Rosa dei Venti *Fuuhaizu*”.
Faccio un bel corsetto di giapponese, dove ci
metto tutto quello che ho appreso
in un anno di dure fatiche…
Sinceramente non sò cosa ne verrà fuori ma
siccome l’idea mi intrippa e tra poco sono
in ferie (=ho tempo da perdere!!) lanciamoci
anima e corpo anche in questa
avventura e spero vivamente di non
farmi troppo male!! ( ^ . ^ )